Paolo Conticini/ “25 anni di matrimonio con Gilda? E’ merito suo e serve complicità”

L’attore Paolo Conticini, concorrente di Ballando con le stelle, è stato in collegamento quest’oggi con il programma di Rai Uno, Oggi è un altro giorno. Conticini balla assieme a Vera Kinnunen: “Vera mi sta massacrando – esordisce Paolo Conticini – ci stiamo preparando in maniera molto dura per domani sera, mi ha fatto fare di tutto, anche un salto mortale, tutto il contrario di quando andavo a scuola, ero una capra. A scuola ero intelligente ma non mi applicavo, qui invece mi applico. Ora sto cercando di evitare figure poco belle, a volte ci riesco a volte ne. La scuola mi ha insegnato a non voler fare più quelle figure brutte che facevo quando non studiavo, ho abbandonato la scuola perchè volevo la mia indipendenza e volevo lavorare, però poi sono subentrati i rimorsi di coscienza e a 28 anni sono tornato a scuola e ho preso la maturità”. A Ballando con le Stelle la scorsa settimana, Paolo Conticini ha raccontato di aver parlato al nonno sulla tomba: “Dovremmo imparare ad aprire il cuore e dire ti voglio bene – le sue parole – esternare i sentimenti, oltre a far bene agli altri fa bene anche a se stesso. Mio nonno mi chiamava ‘arruffamondo’ perchè facevo tante cose senza portarne a termine nulla: mi annoiavo subito,…