«Panzeri potrebbe coinvolgere altri europarlamentari italiani»- Corriere.it

Il legale di Eva Kaili alla tv greca Kontra parla anche di «tedeschi, francesi e belgi». Poi frena: «Solo ipotesi. E comunque Panzeri ora è inattendibile: firmerà qualsiasi cosa possa salvare sua moglie e sua figlia»

DAL NOSTRO INVIATO
BRUXELLES — «Sono solo ipotesi, non ho alcun elemento di conoscenza» su cosa dichiarerà Antonio Panzeri alla magistratura belga.

Michalis Dimitrakopoulos sembra quasi stupito che quella che nelle sue intenzioni sarebbe dovuta essere un’affermazione ipotetica, addirittura sarcastica, a una tv greca, possa essere interpretata come l’anticipazione di rivelazioni che l’ex eurodeputato di Pd e di Articolo uno rinchiuso in carcere a Bruxelles si appresterebbe a fare coinvolgendo europarlamentari italiani, tedeschi, francesi e belgi. Intervistato dall’emittente Kontra, alla domanda sulle nazioni di provenienza delle figure politiche che potrebbero essere coinvolte nell’inchiesta sulle presunte corruzioni al Parlamento europeo, il legale ha risposto: «Italia e Francia, non so se anche Grecia. Dipende da come i magistrati possano usare le sue dichiarazioni». Lui «ora è completamente inaffidabile e tutto ciò che gli interessa è salvare sua moglie e sua figlia e qualunque cosa gli daranno, firmerà».

Nella stessa intervista,…