Pancreas artificiale controlla in automatico diabete 2, lo studio

Un pancreas artificiale per controllare in modo automatico il diabete di tipo 2. Lo ha messo a punto e testato con successo un team di scienziati del Wellcome-Mrc Institute of Metabolic Science dell’Università di Cambridge nel Regno Unito, che su ‘Nature Medicine’ descrivono il sistema a circuito chiuso messo a punto nell’ambito di un progetto finanziato dal Cambridge Biomedical Research Centre del National Institute for Health and Care Research (Nihr). Si tratta di un dispositivo che combina un misuratore di glucosio e una pompa per insulina con una App sviluppata dal gruppo di ricerca. L’applicazione, denominata CamAps Hx, è gestita da un algoritmo che prevede la quantità di insulina necessaria per mantenere i livelli di glucosio nell’intervallo target. Rispetto al trattamento standard, il pancreas artificiale ha dimezzato il tempo trascorso con concentrazioni eccessive di zucchero nel sangue.

In precedenza gli studiosi avevano già dimostrato che un pancreas artificiale gestito da un algoritmo simile funziona nei pazienti con diabete di tipo 1, dagli adulti fino ai bimbi molto piccoli; avevano anche mostrato l’efficacia del dispositivo in pazienti con diabete 2 che necessitano di dialisi, e oggi pubblicano i primi test su una popolazione…