pagelle e voti a testi e musica/ I promossi e i bocciati dopo l’ascolto in anteprima

Le canzoni del Festival di Sanremo 2023: le pagelle

Ascoltando in anteprima le 28 canzoni che dal 7 all’11 febbraio saranno in gara al Festival di Sanremo 2023 è difficile dire se tra queste ci siano delle perle che con il tempo resteranno impresse nelle menti e nei repertori dei cantanti, anche perché dopo un solo ascolto le orecchie non sono calde abbastanza per riconoscere fino in fondo pregi e difetti.

La prima impressione generale è di un Festival di Sanremo 2023 più tiepido rispetto alle ultime due edizioni, senza picchi, generalmente amalgamato sui dettami del mercato: da una parte la nostalgia dei millennial che si cibano ancora di residui pop anni ’90, dall’altra l’avanzata di ragazzini e ragazzine che giochicchiano con rap, trap e affini, molti dei quali (sei) giunti dalla selezione di Sanremo Giovani.

I due grandi senatori del Festival di Sanremo 2023, ovvero Anna Oxa e I cugini di campagna (al loro debutto assoluto a Sanremo nell’anno del 50° anniversario di Anima mia), si sono presentati con canzoni che guardano al presente, scritte e composte da musicisti contemporanei, come…