ora saranno rivelate le identità di diverse persone coinvolte, finora mantenute anonime

 

Venerdì un giudice federale ha ordinato di rendere pubblici i documenti con i nomi  reali di alcuni “John Doe”, persone mantenute anonime durante il processo,  relativi al defunto Jeffrey Epstein, accusato di traffico sessuale di minori, secondo quanto riportato da diversi media.

Il giudice Loretta Preska ha deciso venerdì di rivelare le identità di una serie di persone precedentemente mantenute anonime nei documenti depositati dalla vittima di Epstein, Virginia Giuffré, contro la collaboratrice del pedofilo condannato Ghislaine Maxwell in un caso di diffamazione, secondo quanto riportato da Insider.

Epstein è morto in carcere in attesa di giudizio, mentre Maxwell è stata condannata per traffico sessuale di minori a 20 anni di reclusione.

La causa civile della Giuffre contro la Maxwell ha generato una mole di documenti relativi a Epstein, che contengono una serie di nomi redatti, alcuni dei quali la Preska ha ordinato di rendere pubblici sulla base della premessa che l’interesse pubblico supera il diritto alla privacy, secondo quanto riportato dal Daily Mail.

Otto “Non-Party Doe” “Parti anonime non sotto accusa”, indicati nei documenti come “Does 12, 28, 97, 107, 144, 147, 171 e 183”, hanno chiesto di rimanere anonimi per il timore…