opportuni nuovi aumenti dei tassi»- Corriere.it

Inflazione, inflazione, inflazione. Continua ad essere questo il grande cruccio delle autorità monetarie della Bce (e non solo), dopo che la dinamica dei prezzi dell’eurozona mostra a giugno un ulteriore rialzo all’8,6% (dall’8,1% di maggio). E soprattutto continuano a salire le attese di inflazione dei consumatori nell`area euro. In generale si attendono che la crescita dei loro redditi prosegua invariata, ma che «la spesa nominale aumenti considerevolmente più dei redditi». Prevedono che la crescita economica si indebolisca e la disoccupazione aumenti, che i prezzi delle case calino leggermente e i tassi dei mutui continuino a salire.

L’indagine

È la fotografia scattata dalla nuova indagine sulle aspettative dei consumatori elaborata dalla Banca centrale europea. Monitoraggio che da ora in poi pubblicherà su base mensile, effettuando sondaggi online su percezioni e aspettative dei consumatori nei paesi chiave dell`area valutaria, così come sui loro atteggiamenti a livello economico e finanziario. L`indagine coinvolge circa 14.000 interviste tra consumatori maggiorenni di 6 paesi dell`area valutaria: Belgio, Germania, Francia, Italia, Olanda e Spagna. La Bce precisa che i paesi coinvolti rappresentano l’85% del Pil dell`area e l`83,8% della…