Opere trafugate, 60 reperti riportati in Italia. Valgono quasi 20 milioni- Corriere.it

di Lorenzo Nicolao

Rimpatriati dagli Usa grazie a una cooperazione giudiziaria internazionale. C’ anche un affresco pompeiano del I secolo d.C.. Il ministro Sangiuliano: Allestiremo una mostra ad hoc

Un affresco pompeiano, una testa marmorea di Atena e una kylix a sfondo bianco. Sono tre dei 60 reperti archeologici che sono tornati in Italia grazie a un’operazione congiunta tra i Carabinieri per la Tutela del patrimonio culturale e il New York Country District attorney’s office americano. Le opere antiche risalgono a un periodo che va dal VII secolo a.C. al I secolo d.C. e sono state negli anni trafugate dai siti archeologici italiani per vie illegali. Sono stati recuperati negli Stati Uniti dopo che erano rimaste per anni nei musei, nelle case private e in gallerie straniere senza alcun diritto di propriet. Nella maggior parte dei casi sono state offerte in vendita ad alcuni broker dell’arte senza alcun tipo di autorizzazione. Nella sala Spadolini del Ministero della Cultura i reperti sono stati presentati alla stampa dallo stesso ministro Gennaro Sangiuliano
, che si congratulato con l’Arma dei Carabinieri e per l’operazione italo-americana. Un grande successo contro il traffico illecito. Tutelare non significa solo conservare il patrimonio, ma anche evitare che sia…