Open Fiber e fibra ottica, chi è e che cosa fa il nuovo player della BUL

Immagine da Pixabay

Nata come joint venture tra Enel e CdP Equity, in breve tempo Open Fiber sta diventando un punto di riferimento per la rete FTTH a banda ultralarga, soprattutto nelle “aree bianche” del Paese

Tra i tanti player del mondo delle telecomunicazioni e di internet, capita spesso di sentire un nome nuovo: Open Fiber. Questa società esiste da alcuni anni ormai, ma la sua popolarità è esplosa da quando si è aggiudicata tutte le gare per realizzare la banda ultralarga nelle aree bianche del Paese. Ovviamente, la società è attiva anche al di fuori di queste aree, con investimenti propri. Vediamo dunque chi è Open Fiber e cosa fa.

Potrebbe interessarti:

Una collaborazione per l’internet “all’ingrosso”

Open Fiber S.p.A. nasce nel Dicembre 2015 come joint venture al 50 e 50 tra Enel e CdP Equity, una sussidiaria della Cassa Depositi e Prestiti. Successivamente, nel 2016 Open Fiber ha inglobato la Metroweb S.p.A., l’azienda che ha cablato Milano con la fibra ottica e oggi facente parte del Gruppo Enel. Ma la collaborazione tra Enel e CdP era temporanea e pochi giorni fa si è conclusa ufficialmente. Enel, che possedeva il 50% dell’azionariato di Open Fiber, ha ceduto un 10% a CdP e il 40% al…