“Onda si è ritirata, giudizi da rivedere su Lombardia e Italia”


“Sono passate un po’ di settimane e l’onda” sollevata dal coronavirus Sars-Cov-2 “sembra essersi in qualche modo ritirata, speriamo per sempre, forse temporaneamente, non lo sappiamo. Ma dopo qualche mese si può fare una prima riflessione: se la nostra regione oggi non è più prima per ricoverati e contagiati, se il nostro Paese sta vivendo una situazione più tranquilla rispetto ad altri Paesi europei come Spagna, Portogallo, Inghilterra, vuol dire che qui c’è qualcuno che ha avuto la forza e la capacità, pur non avendo dalla nostra il fattore tempo che hanno avuto gli altri, di mettere in campo strategie che oggi risultano efficaci e vincenti”. E’ l’analisi di Giulio Gallera, assessore al Welfare della Regione Lombardia.


Per un po’ di tempo, ricorda l’assessore in occasione dell’inaugurazione in Humanitas dell’Emergency Hospital 19, “la nostra regione e il nostro Paese forse sono stati valutati” da qualche parte “con giudizi non positivi, ma siccome alle cose si deve guardare con una prospettiva, forse qualcuno ora sta rivedendo quelle sue valutazioni”, osserva Gallera.



“Noi – ricorda – eravamo consci che stavamo facendo il massimo. Si dormiva poco, si lavorava…