Omicron, a novembre sono arrivate dal Sudafrica 1.700 persone (e metà sono da “attenzionare”)- Corriere.it

Negli aeroporti green pass falsi e poche verifiche al decollo. Compagnie aeree divise: serve personale

Sono almeno sessanta i passeggeri partiti dal Sudafrica e arrivati in Italia in media ogni giorno quest’anno.

I dati, ancora provvisori, mostrano un’esposizione ridotta dell’Italia a quella parte dell’Africa per quanto riguarda i flussi dei viaggiatori. Ma proprio questo non aiuta. Perch si tratta di persone approdate dopo aver fatto uno scalo altrove, in particolare in alcuni dei grandi hub mondiali e regionali — Londra, Parigi, Amsterdam, Francoforte, Istanbul, Dubai, Doha —: impossibile individuarli in tempo reale quando varcano la frontiera italiana avendo fatto perdere le loro tracce in Paesi soggetti a meno restrizioni con il nostro.

Soltanto a novembre la stima di quasi 1.700 viaggiatori arrivati qui dal Sudafrica, dei quali la met da attenzionare visto che l’ingresso risale alle ultime due settimane.

Senza considerare quelli degli altri Stati finiti nella black list delle autorit italiane
(Lesotho, Botswana, eSwatini, Zimbabwe, Mozambico, Namibia, Malawi).

A rendere la situazione pi incerta sono anche i dati dei test effettuati sui circa 600 passeggeri atterrati la notte tra venerd e sabato ad Amsterdam da Johannesburg e Citt del Capo: 61 positivi…