Ohio, uomo armato tenta irruzione negli uffici dell’Fbi: ucciso- Corriere.it

A Cincinnati, dopo blitz a casa Trump. Ricky Shiffer, 42 anni, aveva legami con l’assalto al Congresso del 6 gennaio


Un uomo che ha cercato di irrompere nella sede dell’Fbi a Cincinnati, in Ohio, stato ucciso. Dopo ore di inseguimento e trattative affinch si consegnasse in pace alle autorit, Ricky Shiffer, 42 anni, stato freddato dalle forze dell’ordine. La sua tentata irruzione segue
il blitz degli agenti federali nella casa in Florida dell’ex presidente Donald J. Trump
che ha sollevato fra i repubblicani e la destra una valanga di critiche contro l’Fbi. Secondo indiscrezioni, Shiffer sarebbe proprio un sostenitore dell’ex presidente americano con legami con gruppi estremisti, fra cui uno di quelli che ha partecipato all’assalto al Congresso del 6 gennaio. L’uomo sarebbe stato ripreso in un video postato su Facebook a un comizio pro-Trump a Washington la sera prima dell’

assalto al Campidoglio

.

L’allarme scattato intorno alle nove del mattino, quando Shiffer con una pistola e un fucile, probabilmente un Ar-15, ha cercato di entrare negli uffici dell’Fbi. Gli agenti speciali sono intervenuti subito. Sono stati esplosi alcuni colpi d’arma da fuoco, poi Shiffer scappato, aprendo una caccia all’uomo durate ore. Il sospettato ha cercato…