Resident Evil 2, il remake di un gioco storico
Resident Evil 2, il remake di un gioco storico
E3 2018

Resident Evil 2, il remake di un gioco storico

Il male sta per tornare nel remake di uno dei giochi più amati ed iconici della serie



Alla conferenza stampa di Sony avvenuta all’E3 2018, Capcom, uno dei principali sviluppatori a livello mondiale ed editori di videogiochi, ha svelato il nuovo remake di Resident Evil 2, uno dei giochi più attesi di tutti i tempi. Basato sul capolavoro originale che definisce il genere, questa nuova versione del gioco è stata completamente ricostruita da zero per un'esperienza narrativa più profonda. inoltre, il motore proprietario di Capcom (RE Engine già utilizzato per realizzare Resident Evil 7), offre una nuova versione della classica saga survival horror con immagini incredibilmente realistiche, un audio più coinvolgente, una nuova visuale dalle spalle e controlli riadattati. Resident Evil 2 porta il suo reimmaginato marchio horror sui sistemi PlayStation 4, la famiglia di dispositivi Xbox One e PC Windows, il 25 gennaio 2019.

Uno dei videogiochi più influenti e acclamati dalla critica di sempre, l'originale Resident Evil 2 ha introdotto alcune delle esperienze e dei personaggi più memorabili nel lungo periodo della saga, che ha venduto oltre 83 milioni di copie in tutto il mondo. Originariamente pubblicato nel 1998 sulla console PlayStation, il gioco ha continuato la trama del primo Resident Evil e ha evoluto l’azione, la tensione e il puzzle solving introdotti nel primo capitolo.

Resident Evil 2 ha inoltre introdotto personaggi che sarebbero diventati alcuni tra i più iconici e amati della storia di Capcom: il poliziotto Leon S. Kennedy e la studentessa Claire Redfield, che si sono incontrati ed uniti per affrontare un'epidemia disastrosa avvenuta a Raccoon City che ha trasformato la sua popolazione in zombie mortali. I due protagonisti devono collaborare per sopravvivere e arrivare a fondo di ciò che sta dietro a questo terrificante attacco. Sia Leon che Claire hanno le proprie campagne giocabili separatamente che consentono ai giocatori di vedere la storia dalla prospettiva di entrambi i personaggi.

Venti anni dopo, il nuovo Resident Evil 2 ci fa sprofondare di nuovo in quell’ incubo, con livelli di immersione senza precedenti. Come si è visto lo scorso anno nell'acclamato Resident Evil 7, il motore proprietario di Capcom RE Engine, dona un nuovo stile fotorealistico, i personaggi stessi appaiono più nitidi che mai e le grottesche orde di zombie prendono vita con un incredibilmente realistico effetto. Gli zombi ora reagiscono in tempo reale mentre subiscono danni visibili immediati. Una splendida illuminazione porta le stanze e i corridoi del dipartimento di polizia di Raccoon City a nuova vita. I giocatori sentiranno di essere realmente al posto dei personaggi di gioco grazie a questo nuovo livello di immersione.

"La reazione della stampa e dei fan a Resident Evil 2 quando abbiamo detto 'Lo svilupperemo' nel 2015 è stata travolgente. Eravamo molto ansiosi di mostrare il nuovo gioco al mondo questa settimana ", ha detto il produttore Yoshiaki Hirabayashi. "Vogliamo che i fan vedano che la rivisitazione di Resident Evil 2 non solo cattura la magia dell’originale, ma la espande per offrire un'esperienza più ricca. La prima occhiata mostrata all'E3 è solo un assaggio di quello che verrà. "

Prepariamoci, dunque, a rivivere l'incubo.




Commenti

blog comments powered by Disqus