non solo petrolio, ora tanto gas naturale…

 

L’Arabia Saudita ha aumentato la sua produzione di gas naturale del 30% in un decennio fino a raggiungere la cifra record di 11 miliardi di piedi cubi al giorno (Bcf/d circa, poco meno di 400 milioni di mq/giorno) nel 2020, poiché il principale esportatore mondiale di petrolio punta a sviluppare più giacimenti di gas naturale autonomi, gli Stati Uniti. Lo ha detto giovedì l’Energy Information Administration (EIA).

Negli ultimi anni l’Arabia Saudita ha assistito a un calo della produzione di gas naturale associata dai giacimenti petroliferi, ma lo sviluppo di giacimenti di gas indipendenti e non legati all’oro nero ha aiutato il Regno a portare la sua produzione di gas a record.

Saudi Aramco, la società petrolifera di stato saudita, ha iniziato a dare priorità allo sviluppo di giacimenti di gas non associati, la maggior parte dei quali si trovano offshore. Un grande passo avanti se pensiamo che, nel 2000, il più grande produttore di petrolio dell’OPEC non produceva gas se non come sottoprodotto da altri impianti petoliferi, ma gli sviluppi autonomi del gas sono cresciuti fino a rappresentare il 46% della sua produzione totale di gas nel 2020.

Il gigante petrolifero dell’Arabia Saudita…