Non solo Al Zawahiri, dall’Afghanistan alla Siria chi sono i leader jihadisti uccisi dagli Usa

LONDRA – In gergo militare si chiamano “targeted killings”, uccisioni mirate: Ayman Al Zawahiri, il capo di al Qaeda colpito da un drone mentre si trovava sul balcone della sua casa-nascondiglio a Kabul, è l’ultimo di una serie di terroristi eliminati dagli Stati Uniti in questo modo da quando è iniziata la “guerra al terrore” dopo l’attacco all’America dell’11 settembre 2001 lanciato proprio da al Qaeda in cui morirono più di 3mila persone.