“Non riconosciamo il referendum in Donbass” – Libero Quotidiano

Dalla Turchia è arrivata la presa di posizione: Ankara non riconoscerà i risultati del referendum russo. Con l’obiettivo di annettere i territori ucraini controllati, Mosca viene invece mollata anche da Recep Tayyip Erdogan. “La Turchia non ha riconosciuto i risultati del ‘finto referendum’ in Crimea nel 2014 e oggi non cambia la sua posizione riguardo a quelli di annessione alla Federazione Russa delle autoproclamate repubbliche di Donetsk, Luhansk, e nelle regioni di Zaporizhzhia e Kherson”.

Le parole del portavoce della presidenza turca, Ibrahim Kalin sono chiarissime. Stando a quanto riportato dalla Cnn il è lui ad aver giustificato la scelta: “Non riteniamo corretti i tentativi di referendum unilaterale, poiché non abbiamo riconosciuto il referendum in Crimea nel 2014 e il suo risultato, e la nostra posizione su tali referendum è chiara. Riconosciamo l’integrità territoriale del popolo e dello stato ucraini. Siamo dalla parte dell’Ucraina”. 

E così Vladimir Putin si trova sempre più isolato. Anche la Turchia, che nei mesi scorsi aveva tentato di porre fine al conflitto in Ucraina intercedendo, condanna l’invasione. Sembrano infatti lontani i giorni in cui il presidente russo e l’omologo…