non cambierà nulla nella politica britannica

 

Boris Johnson ha annunciato che si dimetterà entro oggi. Nonostante avesse sottilmente minacciato le elezioni anticipate, ha preferito alla fine piegarsi alla sempre più evidente volontà del partito e, entro le prossime 24-48 ore , non sarà più primo ministro.

Non si sa esattamente ancora chi prenderà il suo posto, ci sono diversi contendenti per la scottante poltrona di primo ministro. Nel frattempo lui potrebbe continuare a restare al suo posto, periodo di transizione che potrebbe anche durare mesi, se la lotta fra i conservatori fosse veramente incerta. Molti vorrebbero che la sua sedia fosse subito presa dal suo vice, Dominic Raab, proprio a segnare la fine della breve era Johnson. Se invece Johnson restasse temporaneamente, ad interim, al suo posto gestirebbe una serie di misure fiscali ed economiche già annunciate, e questo non è gradito ai suoi nemici interni ed esterni.

Cambierà qualcosa? NO. Nessuno dei leader Tories che lo sostituirà cambierà qualcosa di profondo nella politica del Regno Unito. Probabilmente alleggerirà la tensione con la UE, anche se nessuno può ora pensare ad un ritorno, ma per il resto non ci saranno profondi cambiamenti di politica. Avremo semplicemente dei…