“no green pass ad attività obbligatorie esterne come Alternanza”

“Bisogna avere il coraggio di scegliere cosa fare con i ragazzi tra i 12 e i 19 anni che non sono obbligati a possedere il green pass per entrare a scuola ma che invece per attività obbligatorie come l’alternanza scuola-lavoro (Pcto – ndr) sono costretti ad averlo. E noi dirigenti scolastici siamo forzati a dirgli che senza certificazione verde non saranno accolti dalle aziende”. Ne parla con l’Adnkronos la Dirigente scolastica presso l’Ite Tosi di Busto Arsizio Amanda Ferrario, che sollecitando l’attenzione del Ministero dell’Istruzione e delle Istituzioni afferma: “qualcuno si assuma la responsabilità di dire che le attività didattiche obbligatorie al di fuori della scuola non necessitano di Green pass, o altrimenti si renda il vaccino obbligatorio, perché tutto questo non ha senso”.

“Quando informiamo che per l’Alternanza è necessaria la certificazione verde, non eccepiscono i vaccinati e mormorano gli altri perché devono sottoporsi a più tamponi, dato che per 15 giorni di attività scuola – lavoro dovranno spendere a testa almeno 40 euro, noi infatti non abbiamo un fondo per far fare i tamponi agli studenti – rimarca la Dirigente – A questo si aggiunge almeno altrettanto da…