“No a presenza ad ogni costo”


CRONACA



Scuola, i presidi: No a presenza ad ogni costo


In tempi di Covid e di scuole chiuse, è “meglio una dad fatta bene che una didattica in presenza per finta. Le posizioni massimaliste, ideologiche e preconcette non sono molto utili. Non dobbiamo fare i tifosi della scuola aperta comunque e quelli della scuola chiusa comunque. Sono luoghi comuni inutili. Il punto è che la scuola si sta facendo a distanza perché sono mancate alcune condizioni: i trasporti non sono stati in grado di…, sistema sanitario non è stato in grado di… e regole interne al sistema di istruzione non consentono di trovare supplenti nella misura in cui servono”. A parlare è Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola, che all’Adnkronos afferma: “Bisogna risolvere questi problemi ed occorrerà come minimo un mese, un mese e mezzo. Possiamo anche riaprire subito ma dopo 4 o 5 giorni i ragazzi devono tornare in dad. Le decisioni vanno prese in modo assennato“.


“Sia chiaro: io sono per tornare in presenza. Ma io credo – prosegue – che come tempo minimo per mettere a posto queste cose e riorganizzare i trasporti…