niente greggio con price cap- Corriere.it

L’Opec+ ha deciso di tagliare la produzione di petrolio di 2 milioni barili al giorno come proposto dal comitato tecnico del cartello. Vale a dire il doppio di quanto preannunciato nei giorni scorsi, quando era stato ipotizzato un taglio di un milione di barili. La decisione una mossa della Russia per mettere in difficolt gli Stati Uniti e l’Occidente, secondo il Wall Street Journal. quindi fallito il tentativo dell’amministrazione Biden di fare pressione sui produttori mediorientali per spingerli a non ridurre le quote di produzione, mentre in corso una crisi energetica con il rischio di recessione. I principali consiglieri economici e di politica estera del presidente americano avrebbero tentato di fare pressioni sugli alleati mediorientali, compresi Kuwait, Arabia Saudita e Emirati arabi, per giorni affinch votassero contro il taglio della produzione. Nelle discussioni tra la Casa Bianca e il dipartimento del Tesoro, secondo la Cnn, il taglio della produzione di petrolio era vista come un disastro totale, che sarebbe stato considerato un atto ostile. La decisione quindi uno schiaffo alla presidenza Biden. Non si fatta attendere la reazione della Casa Bianca: il presidente deluso dalla miope decisione dell’Opec+ di tagliare le quote di produzione mentre…