NICO FIDENCO/ Dai tormentoni estivi alla moglie Anna Maria: “Fui scortese con lei…”

Nico Fidenco è intervenuto ai microfoni della trasmissione di Rai Uno “Oggi è un altro giorno”, condotta da Serena Bortone. Il cantante, dopo i doverosi convenevoli, ha confessato: “Mi lascia sbalordito Tale e Quale Show, dove sento dei non cantanti che cantano meglio dei cantanti originali. Quindi spero sempre che non mi imitino, altrimenti farei una figuraccia”. In passato, Fidenco visse ad Asmara, in Eritrea, all’epoca colonia italiana e poi tornò a Roma. Crescendo conobbe Domenico Modugno e Migliacci: “Eravamo una bella comitiva, ci eravamo incontrati per caso”.

Mogol, invece, aveva “un talento straordinario: si metteva sotto il tavolo mentre pranzavamo e in 25 secondi scriveva il testo di un brano”. Fidenco è stato di fatto l’inventore dei tormentoni estivi e, a proposito di “Mille” di Orietta Berti, Fedez, Achille Lauro, ha dichiarato di apprezzare molto il singolo. In studio è quindi entrata Anna Maria Surdo, moglie di Nico Fidenco, che ha raccontato: “Il nostro primo incontro è stato a margine di un’esibizione, nella quale lui si rifiutò di ricantare un suo brano. Poi però iniziammo a conoscerci. Lui mi piaceva per la sua voce…