Nicaragua, il presidente Ortega attacca la Chiesa cattolica: “È una dittatura”

Il presidente del Nicaragua, Daniel Ortega, ha definito la Chiesa cattolica “una perfetta dittatura, una perfetta tirannia”. E questo due settimane dopo le rassicurazioni di papa Francesco sul fatto che “c’è un dialogo” con Managua. “Chi elegge i sacerdoti? Chi elegge i cardinali? Chi elegge il papa? È una dittatura perfetta, una tirannia perfetta!”, ha esclamato Ortega in un discorso in occasione del quarantatreesimo anniversario della fondazione della polizia nicaraguense. Il Nicaragua, il cui governo è sempre più autoritario, ha espulso sette mesi fa il nunzio apostolico Waldemar Sommertag.

Papa Francesco aveva insistito lo scorso 15 settembre sulla necessità di “non interrompere mai il dialogo” con il Nicaragua, dove crescono le tensioni tra le autorità e la Santa sede. Lo scorso agosto, cinque mesi dopo l’espulsione del nunzio, Rolando Alvarez, vescovo critico del regime, è stato posto agli arresti domiciliari dalla polizia, che ne ha citato le attività…