Nexi punta a 2,8 miliardi di cassa per acquisizioni, dividendi o buyback- Corriere.it

Sinergie, e-commerce, pmi, scalabilit e prossimit al cliente, ma soprattutto leva operativa per portare la cassa a 2,8 miliardi e diminuire il debito, finanziare acquisizioni, buyback o arricchire il dividendo. Il piano industriale di Nexi guarda al 2025 con un traguardo ambizioso – 4,5 miliardi di ricavi – e punta ad arrivarvi con una strategia che fa della differenziazione e dell’Europa la sua chiave di volta. Il titolo ne beneficia e a met seduta sale del 5%. Un primo tassello del piano industriale gi stato messo a punto ed il riacquisto parziale di due bond con scadenze 2024 e 2026 fino a un massimo di 400 milioni di euro per ridurre i rimborsi in occasione delle prossime scadenze, gestire meglio il passivo ed allungare l’indebitamento finanziario. Le nostre solide competenze a livello locale e la vicinanza alla clientela, unite a una scala e a un’efficienza leader sul mercato, costituiscono per noi dei vantaggi competitivi fondamentali. Ritengo che questi vantaggi ci abbiano ben posizionato per poter continuare a sostenere in futuro la crescita, la redditivit e il valore per gli azionisti, ha indicato l’ad Paolo Bertoluzzo.

Debito sotto controllo

Oggi la paytech – in Borsa dal 2019 e con soci di peso quali Cdp, Poste e Intesa Sanpaolo – parte da…