Neuromed, a Expo Dubai la dieta mediterranea diventa globale

Uno stile alimentare tra i più salutari al mondo, da proteggere dal rischio ‘estinzione’ e da proporre come modello esportabile su scala planetaria. E’ la dieta mediterranea, protagonista all’Expo 2020 di Dubai, dove domani 16 ottobre sarà al centro del meeting ‘Analizzare il segreto della longevità nelle popolazioni mediterranee’.

Un appuntamento organizzato dal Cluster tecnologico nazionale scienze della vita Alisei, dall’Irccs Neuromed di Pozzilli (Isernia) e dall’azienda La Molisana, pensato innanzitutto per discutere le virtù di un approccio dietetico che “continua ad accumulare evidenze scientifiche che sottolineano il suo alto valore in termini di prevenzione delle patologie croniche e degenerative”, ricordano i promotori dell’evento. “E’ venuto il momento – spiegano – di fare il punto sulla situazione nei Paesi mediterranei, sui risultati ottenuti dai grandi studi di popolazione, ma anche sul pericolo che questo stile alimentare possa gradualmente scomparire. Difendere la dieta mediterranea lì dove è nata, quindi, ma con una nuova domanda: è possibile proporre il modello alimentare mediterraneo anche ai Paesi che non hanno questa tradizione?”.

Con la moderazione di Enzo Grossi, Scientific Advisor di Alisei, e…