Nell'Ucraina devastata, la resistenza per riprendere i confini invasi: ma ora gli Usa spingono per trattare con Putin

Il 4 novembre il Pentagono ha annunciato l’ennesimo pacchetto di armi e mezzi (tra cui 1.100 droni e la rimessa in moto di 45 carri armati T-72) per 400 milioni di dollari, che segue l’esorbitante cifra di 40 miliardi già stanziati dal Congresso. Ma ora sono concreti i segnali degli Stati Uniti a Zelensky: bisogna trovare una strada di dialogo per chiudere il conflitto