Nel 2019 sbarchi migranti dimezzati, 100 arresti tra scafisti e organizzatori

Immagine di repertorio (Afp)


Il numero totale di migranti irregolari sbarcati in Italia nel 2019, attraverso la rotta del Mediterraneo centrale, è stato di 11.471 a seguito di 445 eventi, facendo registrare una riduzione del 50,92% rispetto al precedente anno 2018 (23.370 migranti a seguito di 601 eventi di sbarco). La tendenza alla diminuzione degli arrivi nel nostro Paese è una diretta conseguenza del rafforzamento della collaborazione tra le autorità italiane e libiche, sotto l’egida della Commissione europea nell’attività di contrasto all’immigrazione illegale. Il flusso migratorio via mare, inoltre, rispetto all’anno 2018, ha fatto registrare un calo del 68,24% degli arrivi dalla Libia, del 35,21% dalla Tunisia, del 33,94% dalla Grecia, del 11,66% dall’Algeria e del 21,53% dalla Turchia. Questi i dati della Polizia di Stato in occasione del 168° Anniversario della Fondazione del Corpo.


Nel 2019 è proseguita l’azione di contrasto realizzata nei confronti delle organizzazioni criminali che gestiscono il traffico di migranti via mare: nelle ore immediatamente successive agli sbarchi, sono state arrestate 100 persone, tra scafisti, organizzatori e basisti e…