Nei comizi elettorali, gli slogan degli 007 del Cremlino

“C’è il rischio che le armi consegnate a Kiev finiscano in mano ai terroristi”. Oppure: “Sarebbe meglio usare quei soldi per risolvere i nostri problemi invece che armare l’Ucraina”. Sono slogan che si sono sentiti spesso nel nostro Paese, anche in campagna elettorale. Li hanno pronunciati politici e attivisti. Alcuni sicuramente in buona fede; altri un forse un po’ meno sinceri.