Nave oceanica italiana in rotta verso il Polo Sud salva 92 migranti- Corriere.it

La rompighiaccio «Laura Bassi» partita da Trieste ha soccorso 49 uomini, 20 donne e 23 bambini stipati su una barca a vela in difficoltà e li ha sbarcati in Grecia

Fuori programma inaspettato per la nave oceanica italiana «Laura Bassi», dell’Istituto di oceanografia e geofisica sperimentale (Ogs) di Trieste, impiegata di supporto per le spedizioni in Antartide. Era partita da Trieste diretta verso la Nuova Zelanda, ultima tappa prima di affrontare l’oceano Antartico per una missione di ricerca. Nello Ionio ha soccorso e salvato 92 migranti che si trovavano in difficoltà per il mare agitato. A bordo della barca a vela di 15 metri si trovavano 49 uomini, 20 donne e 23 bambini, in gran parte afghani. Per le condizioni del mare le operazioni di salvataggio sono state complicate e si sono protratte per oltre quattro ore. I migranti sono stati portati a bordo della rompighiaccio, sono stati dati loro cibo, bevande e coperto e infine sbarcati in Grecia nel porto di Kalamata.

21 novembre 2022 (modifica il 21 novembre 2022 | 11:29)