Nasce la federazione Italia viva-Azione (in vista del partito unico)

Firmato oggi l’accordo tra i due partiti: Carlo Calenda sarà il presidente. L’obiettivo è arrivare a formare un nuovo soggetto politico unitario il prima possibile

E’ il primo passo per arrivare a essere a tutti gli effetti un partito unico, lo sbocco che Carlo Calenda e Matteo Renzi avevano promesso anche in campagna elettorale presentandosi insieme alle elezioni del 25 settembre. Così un primo mattoncino i leader di Azione e Italia viva lo hanno messo su quest’oggi, costituendo la federazione che dovrà essere il prodromo alla nascita di una forza politica autonoma “al più presto”, come hanno annunciato nel documento odierno. 

Il testo si compone di quattro punti. E prevede, tra le principali novità, la nascita di un Ufficio di coordinamento composto da quattordici membri che sarà investito del compito di decidere a maggioranza semplice la linea politica, le eventuali alleanze, così come la strategia da portare avanti nelle aule parlamentari, dove i calendiani e i renziani fanno già parte dello stesso gruppo. Presidente della nuova federazione sarà Carlo Calenda, coerentemente con il ruolo di leadership rivestito in campagna elettorale.

Nelle pieghe di quanto sottoscritto tra le parti viene prevista anche una modalità di risoluzione…