Napoli sempre più al primo posto

Il Toro soccombe al Maradona: complice un grande Napoli che ha giocato come sa maturando il 3-1 finale che porta alla squadra di Spalletti punti importantissimi. La quota è 20 punti, +6 – per ora – delle prime due big che inseguono, Lazio e Napoli, ma la stabilità e la fiducia in sé stessa di questa rosa è davvero ineguagliabile.
Insuperabile Anguissa, che sigla una doppietta in trenta minuti, prima servito da Mario Rui con un assist al bacio al 5′ minuto, poi stakanovista al trentesimo, quando si fa tutta la fascia per battere Milinkovic sul suo palo da posizione ravvicinata

Il Napoli ci prende gusto, e tra una verticalizzazione e un triangolo sempre rigorosamente di prima, alla fine trova il terzo squillo su errore d’impostazione del Toro; baricentro altissimo per la squadra di Juric, errore d’appoggio e Zielinsky coglie l’attimo servendo di prima il numero 77 georgiano: fascia bruciata, nulla può Milinkovic battuto sul secondo palo. Tre a zero firmato da Kvaratskhelia dopo un’azione fotocopia del secondo acuto di Anguissa. Ma il Toro non ha perso totalmente la bussola.

Il Napoli sente vicina la campanella della pausa e inizia a rimettere i quaderni nello zaino, ma c’è Sanabria pronto a fare l’interrogazione a sorpresa al 42esimo.
Meret è…