Napoli, ai creditori del Comune saranno proposte transazioni (a tempo) tra il 40 e l’80% della cifra

Mezzogiorno, 18 gennaio 2022 – 07:39

E Manfredi rilancia il tema della pulizia della citt

di Paolo Cuozzo

I creditori del Comune di Napoli, che attendono la liquidazione delle loro fatture da molti anni, saranno chiamati ad accettare la transazione che gli verr proposta per quanto gli spetta entro qualche settimana. E se non accetteranno? Se cio non aderiranno alla proposta del Comune? Il creditore che non partecipa alla transazione — sono le parole dell’assessore Baretta in commissione bilancio e allegate alla convocazione del Consiglio comunale del 21 gennaio prossimo — perde il diritto al credito. Dunque, letto cos, sembra di capire che o si accetta o si perde tutto. Possibile?

Interpellato sul tema, l’assessore prova a puntualizzare meglio il concetto che tiene col fiato sospeso centinaia di creditori del Comune di Napoli: Chi non accetta la transazione — dice l’ex sottosegretario al Mef — continuer a seguire le vie ordinarie, e che ritiene pi idonee, per il recupero della somma che gli spetta. Nella legge c’ per un passaggio che recita testualmente: I pignoramenti eventualmente eseguiti dalla data di approvazione del piano di rilevazione e sino al momento della presentazione di tutte le proposte transattive ai…