«Msc con Ita Airways? Sinergie per crociere e cargo»- Corriere.it


Gianluigi Aponte

Gianluigi Aponte — fondatore e presidente esecutivo del gruppo Msc — è l’uomo che vuole conquistare Ita Airways, la «nuova Alitalia». Classe 1940, diploma all’Istituto nautico di Piano di Sorrento, è al vertice del primo armatore al mondo nei container (quanto a capacità di trasporto ha appena scalzato dal primo posto la danese Maersk). Alla galassia di Aponte fanno capo anche il terzo brand di crociere (Msc Crociere, sul podio dietro Carnival e Royal Caribbean) e la gestione di 62 terminal portuali. La sua Msc — Mediterranean shipping company, sede in Svizzera e una forte presenza in Italia — ha manifestato lunedì l’interesse ad acquisire la maggioranza di Ita Airways, con l’obiettivo di una partnership con il governo, ora azionista al 100%, e la tedesca Lufthansa.

È possibile che, una volta presa la maggioranza della compagnia italiana, Msc faccia successivamente un passo indietro a favore di Lufthansa?


«Per noi la cosa principale è avere la maggioranza di Ita Airways. I tedeschi possono entrare come partner commerciale oppure anche come azionista di minoranza. Noi vogliamo gestire la società, altrimenti non faremmo questa operazione. Non vogliamo essere un “sleeping partner” (socio non operativo, ndr)».

Se…