Morte Libero De Rienzo, pm chiede condanna a 13 anni per pusher

Condannare a 13 anni di carcere Mustafa Minte Lamin, il gambiano di 33 anni, accusato di aver ceduto droga all’attore Libero De Rienzo, morto il 15 luglio del 2021 per un’overdose di eroina nella sua abitazione in zona Madonna del Riposo, nella Capitale. Questa la richiesta al termine della requisitoria, davanti al giudice monocratico, del pm Francesco Minisci, titolare del fascicolo sulla morte dell’attore. La procura contesta al pusher la morte come conseguenza di altro reato, accusa per la quale il pm ha chiesto una condanna a quattro anni, e la detenzione e cessione di stupefacenti, reati per cui sono stati sollecitati nove anni.

L’uomo è accusato di aver ceduto droga oltre che all’attore anche ad altre cinque persone. Il reato di morte come conseguenza di altro reato è stato contestato alla luce del nesso emerso tra la cessione dell’eroina e il decesso di Rienzo.

“Il 14 luglio Mustafa Minte Lamin ha ceduto l’eroina a Libero De Rienzo: vi è inoppugnabile riscontro della cessione alla luce della droga trovata a casa” dell’attore, ha spiegato il pubblico ministero che nel corso della requisitoria ha ricostruito tramite i tabulati gli ultimi contatti e l’incontro durante il quale c’è stato l’acquisto della droga. “La…