mondo col fiato sospeso – Libero Quotidiano

Tutto come previsto: oggi, giovedì 4 agosto, la Cina ha dato il via alle ore 12 locali, le 6 in Italia, alla più grande esercitazione di sempre attorno a Taiwan. Il tutto in risposta alla visita sull’isola di Nancy Pelosi, speaker della Camera Usa, che ha da poco lasciato Taiwan. 

Secondo i media del regime comunista si tratta di “manovre militari e d’addestramento su vasta scala” durante le quali verranno lanciati colpi di artiglieria e missili in sei aree marittime ove è impossibile navigare e sorvolare. Una clamorosaprova di forza insomma. Durante la quale sono stati sparati anche proiettili veri.

Le forze armate di Taiwan “operano come al solito e monitorano ciò che ci circonda in risposta alle attività irrazionali” della Cina “con l’obiettivo di cambiare lo status quo e di destabilizzare la sicurezza della regione”: questo quanto spiega in una nota il ministero della Difesa di Taipei. “Non cerchiamo l’escalation, ma non ci fermiamo quando si tratta della nostra sicurezza e sovranità. Sosterremo il principio di prepararsi alla guerra senza cercare la guerra e con l’atteggiamento di `non intensificare i conflitti e non causare controversie”, hanno aggiunto.

Nel frattempo, arriva la condanna alle…