«Mio figlio ora è diventato grande. Ma io lo sento tre volte al giorno»- Corriere.it

di Elvira Serra

La madre del velocista: «A parte in pista, Marcell è l’uomo più lento del mondo». La nuora Nicole Daza: «È un po’ pazza come ero io da giovane: ha lasciato tutto per seguire lui. L’ammiro e la stimo». Il distacco dal primogenito: «È iniziato quando andò a Gorizia»


Dalla nostra inviata

MANERBA DEL GARDA (Brescia)
— Viviana Masini è una mamma stanca, ma felice. Sabato pomeriggio il primogenito si è sposato con Nicole Daza nella Torre di San Marco, a Gardone Riviera, davanti a 170 parenti e amici. Il fatto che lui si chiami Marcell Jacobs e sia l’uomo più veloce del mondo, che abbia vinto due ori olimpici e uno europeo, per lei è un dettaglio. Il matrimonio era anzitutto una festa di famiglia, anticipata sabato mattina nel giardino di Villa Athena, a Manerba sul Garda, dove si sono incontrati i parenti della sposa arrivati dall’Ecuador e quelli dello sposo venuti dall’America, mentre un complesso con costume mariachi suonava salsa e merengue in un’atmosfera dolce e spensierata. È qui che ci ritroviamo.

Qual è stato il momento più emozionante?

«Mi porterò sempre nel cuore l’ultimo viaggio in barca con mio figlio, da Desenzano a Gardone, prima che diventasse l’uomo di Nicole. Mezz’ora insieme, una cosa solo mia e…