«Mio figlio è morto solo per colpa mia. Non merito più di vivere»- Corriere.it

di Chiara Maffioletti

Dopo il lutto che l’ha colpita solo pochi giorni fa, la cantante stata portata dalla polizia in ospedale: La mia vita un disastro dal giorno in cui sono nata. Dio mi ha fatta sbagliata

Sinead O’Connor stata ricoverata in ospedale, a pochi giorni dalla morte del figlio 17enne. Solo qualche ora prima, la cantante ha pubblicato diversi messaggi, in cui esprimeva anche il suo desiderio di non continuare a vivere. Non voglio essere in un mondo senza il mio Shane e senza gli altri miei figli. Non merito di vivere. colpa mia. Non di un altro, ha scritto. Aggiungendo: Sono un disastro dal giorno in cui sono nata. Non colpa dei miei genitori, della mia famiglia o dei miei figli. Dio mi ha fatta sbagliata. Pensieri che O’ Connor ha condiviso anche in vista del ricovero, quando sui suoi social ha scritto: Sono persa senza mio figlio e mi odio. L’ospedale aiuter un po’. Ma trover Shane. Questo solo un ritardo.

I fan in ansia

Infine, la cantante ha cercato di calmare i tanti fan preoccupati per lei. Mi dispiace. Non avrei dovuto dirlo — ha fatto sapere —. Sono con i poliziotti ora in viaggio verso l’ospedale. Mi dispiace di aver sconvolto tutti. Il figlio di O’Connor aveva tentato gi due volte il suicidio in precedenza, fuggendo…