Milano, saluto romano a funerale: procura apre fascicolo

La procura di Milano ha aperto un fascicolo esplorativo, senza ipotesi di reato e senza indagati (modello 45), sul presunto saluto romano dell’assessore lombardo Romano La Russa al funerale dello storico esponente dell’estrema destra milanese Alberto Stabilini. L’indagine, coordinata dal pm Alberto Nobili e affidata alla Digos, è stata aperta in seguito al video e agli articoli di stampa sull’accaduto.

Mi dispiaccio profondamente e chiedo scusa se qualcuno si è sentito incomprensibilmente offeso“, ha scritto La Russa in una lettera aperta ai colleghi di giunta e consiglio regionale. “Trovo doveroso – sottolinea – scrivervi per chiarire la mia posizione in merito al video e alle notizie diffusi nelle ultime ore, capaci di creare parecchio rumore per nulla. Era il funerale di mio cognato, fratello gemello di mia moglie Donatella, entrambi conosciuti all’età di 16 anni, negli anni di militanza politica giovanile. Da allora, ci ha legati un’amicizia lunga una vita intera”.

La Russa precisa che “Alberto non era un estremista, come oggi è stato erroneamente definito dalla stampa, ma un semplice esponente di destra. Appassionato di politica fin dagli anni Settanta, era un uomo discreto, umile e sempre dalla parte degli ultimi, come è…