Migranti, Tajani e Piantedosi a Tunisi: “Più fondi, ma fermate i barconi”

TUNISI – Più sostegni all’economia tunisina, se il Paese rispetterà i patti sulla lotta all’immigrazione clandestina. È stato il leitmotiv della visita lampo ieri di Antonio Tajani, ministro degli Esteri e vicepresidente del consiglio, e di Matteo Piantedosi, responsabile degli Interni, al di là del Mediterraneo, a Tunisi, in una fase critica per il Paese maghrebino, con l’aumento dei barconi della speranza verso Lampedusa e una crisi economica senza precedenti.