Michele Serio, morto a 67 anni lo scrittore napoletano

Addio ad un grande scrittore e musicista. All’età di 67 anni se ne è andato Michele Serio. L’intellettuale napoletano da giovedì era ricoverato per Covid all’ospedale Cotugno. Michele era considerato un punto di riferimento per molti scrittori come Niccolò Ammaniti, Valerio Evangelisti e Serge Quadruppani. Amante del mare Serio è stato anche autore di canzoni e reportage, sceneggiatore per tv movie americani, i suoi romanzi sono stati tradotti in diverse lingue.

Due settimane fa Michele Serio era stato contagiato, le sue condizioni sono peggiorate a causa di una polmonite. Inizialmente il suo stato di salute non aveva destato preoccupazioni, tanto che non era stato ricoverato in terapia intensiva. Improvvisamente il peggioramento e nella mattinata di domenica 24 ottobre è sopraggiunta la morte. In piena pandemia aveva pubblicato il suo ultimo libro “E tu di che congiuntivo sei?” (Cento Autori), con protagonista il giovane nerd sfigato Genny Scognamiglio, candidato a sindaco di Napoli.

Sono in tanti oggi a piangere questo fine intellettuale napoletano, musicista, scrittore nonché autore di programmi per radio e tv e di grandi successi a teatro. Sette le piece realizzate, alcune delle quali portate in scena per diversi anni. Con “Fabioplast”…