“Mia madre mi ha sempre picchiata”/ “Ho solo ricordi di violenza”

Volto di Prima Festival, programma che ogni sera ha aperto le porte a Sanremo 2020, Ema Stokholma ha da poco pubblicato il libro “Per il mio bene”, in cui racconta un lato della sua vita a dir poco difficile. La dj italo-francese è stata infatti vittima di violenze da parte della madre per molti anni, periodo che ha voluto raccontare senza vittimismo. Intervenuta ai microfoni de L’Assedio, la conduttrice radiofonica ha spiegato: «Non avevo idea di questa carriera luminosa, non ho mai pensato che questo fosse un momento bello: io vado avanti, accadono cose positive ma non mi fermo a pensare che sia un periodo luminoso. E’ partito tutto da una notizia di cronaca che mi ha fatto arrabbiare tanto, il caso di un bimbo di 9 anni morto in casa, mi sono arrabbiata. Ora non sono più vittima, ma ho sentito il dovere di parlarne: è troppo facile arrabbiarsi con i genitori ed è troppo facile chiudere gli occhi e non aiutare questi bambini….