«Mi candido perché stufa delle liti dei politici. Chi mi piaceva? Gandhi»- Corriere.it

di Elvira Serra

La Bersagliera: «Ho deciso dopo aver parlato con il mio avvocato Ingroia. La campagna elettorale? Se serve la farò». Andrea Piazzolla portaborse? «No. Farò questa esperienza senza di lui»

La Bersagliera non smette di combattere. Nemmeno a 95 anni. La prossima sfida è quella elettorale: sarà capolista al collegio uninominale del Senato a Latina, per Italia sovrana e popolare, la lista promossa da Partito comunista, Patria socialista, Azione civile, Ancora Italia e Riconquistare l’Italia.


Gina Lollobrigida, ma è matta?


Ride. «Ma no. Ero solo stufa di sentire i politici litigare tra loro senza mai arrivare al dunque».

E se sarà eletta, per cosa farà la prima battaglia?

«Mi batterò perché sia il popolo a decidere, dalla sanità alla giustizia. L’Italia sta messa male, voglio fare qualcosa di buono e positivo».

Draghi, come premier, le è piaciuto?

«Mah, mi piaceva, però… Rispetto il suo lavoro, ma non lo condivido».

E cosa pensa dei suoi colleghi di partito? Chi le piace?

«A me piaceva Gandhi per il suo modo di fare, per la non violenza. Ed ero molto amica di Indira, la vedevo ogni volta che veniva a Roma. Era una donna straordinaria».

Guardi che la politica è un gran lavoro di tessitura. Non ci sono dei politici con…