Metaverso e tutela della privacy, le norme in Ue, Cina e Usa Agenzia di stampa Italpress

ROMA (ITALPRESS) – Con la nascita del metaverso si aprono nuovi scenari e si pongono nuovi quesiti legati alla privacy dell’individuo. Da questa constatazione nasce un’analisi di Agenda Digitale, che passa in rassegna le leggi in materia in Unione europea, Cina e Stati Uniti. Secondo quanto si evidenzia nella stessa analisi, secondo gli esperti del settore, il metaverso è dotato di quattro principali caratteristiche tecniche: il realismo, per il quale l’individuo risulta emotivamente legato al mondo virtuale; l’ubiquità, che consente all’individuo di accedere a una gamma molto diversificata di spazi virtuali; interoperabilità, per cui varie piattaforme interagiscono trasferendo dati; scalabilità, ovvero il supporto indiscriminato alle piattaforme senza che venga compromessa l’esperienza dell’utente.
Da questo quadro complessivo, emerge con urgenza che la digitalizzazione della persona debba comportare una riflessione sulle conseguenze sui dati personali degli individui, in modo tale da capire e gestire i meccanismi necessari a governarli senza che vi siano violazioni nei confronti delle persone.
Il metaverso è caratterizzato da un continuo flusso di dati in connessione tra loro grazie all’extended reality…