Mattarella e gli applausi alla prima della Scala per il Macbeth- Corriere.it

di Marzio Breda

Il presidente Mattarella, giunto al termine del suo mandato, ha ricevuto una standing ovation da parte del pubblico della Prima della Scala, dove andato con la figlia Laura: il direttore Chailly ha sollevato la bacchetta, in segno di saluto e di rispetto



un applauso interminabile, sei minuti, quello che rimbalza dalla platea ai palchi della grande sala del Piermarini all’arrivo di Sergio Mattarella. Non dovrebbe stupirlo troppo. Gli gi capitato altre volte di esser destinatario di un omaggio cos fragoroso, alla Scala. Per esempio il 7 dicembre 2018, quando lo si vide congedarsi dal pubblico tutto in piedi ad acclamarlo e lui, con un visibile imbarazzo, abbassava le mani come per dire grazie, grazie, basta cos.

L’ovazione di ieri sera per molto diversa, perch la cadenzano anche richieste urlate di un bis che non hanno nulla a che fare con la musica, come succede di solito. Quella richiesta di replica (perch questa la traduzione letterale di bis) va ben oltre gli attestati di stima, vicinanza e di affetto. Ha un preciso significato politico. Sottintende infatti la speranza che possa accettare una rielezione considerata quasi unanimemente come provvidenziale per l’Italia.

Si dir che il pubblico del teatro milanese rappresenta soprattutto…