marito accoltella la moglie, poi chiama i Carabinieri

Ennesimo femminicidio in questo già sanguinoso 2022. Questa volta la vittima è a Milano, uccisa dal marito che subito dopo si è costituito.

Volanti di Carabinieri e Polizia (foto da @operatoripolizia)

Si parla di nuovo di femminicidio che fa salire ancora il bilancio già sanguinoso di quest’anno con il numero delle donne uccise da mariti, compagni e figli che ha supero la tripla cifra.

Questa volta è successo a Milano dove un uomo di nazionalità marocchina ha ucciso a coltellate al torace e agli arti superiori la moglie, Wafaa Chrakoua 51 anni anche lei di origine marocchina. L’uomo, subito dopo i fatti, avrebbe chiamato i Carabinieri per auto-denunciarsi salvo poi allontanarsi dall’appartamento in stato confusionale.

Sul luogo sono sopraggiunti agenti della Polizia di Stato e dei Carabinieri che di concreto con la Scientifica hanno cercato di ricostruire i fatti.

“Era una persona violenta”

È finita nel sangue la lite in corso tra i due coniugi e a farne le spese è stata la donna come purtroppo sempre più spesso succede in questi casi. A “LaPresse” la testimonianza di una delle vicine di casa della coppia che denuncia la violenza dell’uomo nei confronti della…