Mario Giordano Imbavagliato, Brindisi a ruota libera. L’informazione secondo Mediaset

Mario Giordano e Paolo Del Debbio chiusi forzatamente per 50 giorni, in una feria natalizia prolungata fino alla seconda metà di gennaio con la quale pagano il fatto di essere stati dei giornalisti che han cercato di fare il loro lavoro, informando la gente su diversi aspetti dell’informazione. Per aver lasciato la parola anche a persone non proprio entusiaste del Green pass, chiamati forzatamente “No vax”, quando anche sono vaccinate, eccoli chiudere, nonostante Giordano fosse riuscito ad avere anche un buon successo di pubblico e di audience per la rete in si trovava, Al contrario l’iper conformista Giuseppe Brindisi, quello simpatico, non viene fermato e andrà avanti anche nel periodo natalizio.

Che dire, alla fine la cura è semplice: girare canale o spegnere la TV, oppure trasformarla in un un video per godersi qualche programma tratto dalla rete.  Se Mediaset non ama il suo pubblico, se vuole condizionarlo, perché il pubblico dovrebbe amare Mediaset? La cura è semplice, praticamente indolore ed economica: click, fine delle ricezioni.

Certo sarebbe interessante se i dati di ascolto fossero, casualmente, per carità, negativi per la rete. Se la gente si guardasse un bel film, ascoltasse una conferenza di Alessandro Barbero, seguisse un serial…