Marine Le Pen presenta un emendamento per inserire l’interruzione di gravidanza nella costituzione francese

 

Come descritto da VA, un cambiamento radicale di rotta è stato preso dal Rassemblement National francese sul tema del diritto alla vita. . Lunedì 21 novembre, Marine Le Pen ha presentato un emendamento all’Assemblea nazionale per consentire l’iscrizione “nel preambolo della Costituzione [del] diritto attuale relativo all’interruzione volontaria della gravidanza“. Questo emendamento arriva sulla scia del progetto di legge France Insoumise sull’aborto, che i deputati dovranno presto esaminare all’Assemblea nazionale. Il gruppo RN ha parlato di una proposta “equilibrata” che tenga conto sia della protezione dell’aborto, sia della sua supervisione, in particolare per quanto riguarda i limiti di tempo previsti dalla legge.

Oggi, la legge  sull’aborto è inclusa solo nel Codice di Salute Pubblica. L’emendamento presentato da Marine Le Pen solleva dubbi, mentre la deputata dichiarava ancora il 13 novembre al Journal du dimanche di non capire “il pericolo a cui questa richiesta di costituzionalizzazione dovrebbe rispondere” con la richiesta di protezione costituzionale dell’interruzione di gravidanza proposta dalla sinistra della NUPES.  Il Rassemblement National viene spesso additato per la sua ambiguità in materia, ma a questo…