Manovra, il rischio copertura per la flat tax e i dubbi sul calo del debito nel 2023- Corriere.it

di Federico Fubini

Il «test» dell’Ufficio parlamentare di bilancio. Gli investitori nel debito italiano andranno trovati e convinti quasi tutti sul mercato per volumi senza precedenti

Non ci sarà alcuna critica dai toni marcati, anche perché gli obiettivi di bilancio appaiono cauti e sostenuti da coperture che non presentano molti più problemi rispetto ad altre occasioni del recente passato. Ma l’Ufficio parlamentare di bilancio, oggi in audizione parlamentare, potrebbe fare una serie di osservazioni sulla legge finanziaria: sia sul merito delle politiche, sia sugli effetti di alcune delle misure, sia sulle prospettive del debito. Per quanto riguarda la solidità delle coperture, una in particolare sta attirando l’attenzione di tutti gli analisti: la cosiddetta flat tax «incrementale» per le persone fisiche titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo. In pratica, la parte fino a 40 mila euro di redditi superiori al triennio 2019-2022 è tassata al 15% (a parte un’iniziale franchigia del 5%). In legge di bilancio questa misura ha un costo netto nullo sul 2023 e di appena 683 milioni di euro sul 2024, ma alcuni osservatori ritengono questa stima potenzialmente fragile.

Gli analisti dell’Ufficio parlamentare di bilancio per esempio temono che…