Mancini lancia l’allarme sugli attaccanti ▷ Parola agli esperti

Cercasi attaccanti per l’Italia. Nello specifico manca il grande bomber. Dietro Immobile il vuoto totale. Scamacca, Belotti, Pinamonti e gli altri aspiranti numeri 9 non offrono le dovute garanzie. Gli azzurri salteranno il Mondiale anche per questo motivo. Ora testa agli appuntamenti di Nations League contro Inghilterra e Ungheria.

A puntare i fari sulla questione offensiva è stato lo stesso CT Roberto Mancini in conferenza stampa: “Qualche anno fa lo dicevamo dei difensori e poi sono fioriti, la speranza è che possano venire fuori prossimamente 2/3 giovani promettenti per dare un futuro alla Nazionale. Certamente la carenza di attaccanti non si tratta di un problema piccolissimo. I ragazzi nel giro della Nazionale in questo momento all’estero possono migliorare, giocare fuori ti aiuta e migliora il bagaglio tecnico-tattico, insomma ti forma. La speranza è che possano giocare anche tante partite“.

Lontanissimi sono i tempi dei vari Riva, Boninsegna, Rossi, Vieri, Inzaghi e Toni. Una povertà che dura da troppo tempo nelle stanze di Coverciano.

Sandro Sabatini

Sì, Mancini giustamente è preoccupato. Sulla questione attaccanti io non saprei comportarmi in maniera diversa al posto del CT. Richiamare Immobile è stata la scelta giusta. Alle spalle del bomber…