“Maglia fascista a Ballando? Trattato peggio di un mafioso”/ “Ho educazione antifascista”

Enrico Montesano risponde alle polemiche: “Famiglia di mia mamma era antifascista

Enrico Montesano fatica ancora a digerire l’espulsione da Ballando con le stelle, dopo essersi presentato in sala prove con la maglietta della Decima Mas. L’attore si è duramente sfogato in un’intervista al programma radiofonico La Zanzara, rigettando le accuse di neofascismo: “Ho messo solo una maglietta che si vede da tanti anni in tutti i negozi online e che ha dei simboli che non hanno nulla a che vedere con il periodo tanto vituperato, che noi ricusiamo e abbiamo sempre denunciato“.

La polemica che ha travolto Enrico Montesano ha scatenato una clamorosa eco mediatica, al punto che lo stesso attore vorrebbe essere reintegrato in Rai. A suo dire, infatti, l’azione da lui commessa non costituirebbe alcun reato e, per dimostrare di non essere un nostalgico del periodo fascista, rivela alcuni retroscena familiari: “Pensa che mio nonno era tipografo a L’Unità e la famiglia di mia mamma era antifascista e repubblicana, di persone libere che non hanno mai aderito a nulla. La mia educazione e formazione è quella“.