Ma perché è toccato a me…

Clamoroso colpo di scena per Renato Zero che alza la voce e tuona: “Ma perché è toccato a me…”. Cosa c’è sotto – Importanti dettagli da non perdere.

Renato Zero (Foto da Instagram)

Il suo vero nome è Renato Fiacchini, ma è conosciuto per essere il solo e unico Renato Zero. Riassumere in poche righe il percorso di un talento del genere è impossibile, perché Renato non è solo un cantante, è un performer, un trasformista. Un genio del panorama musicale italiano.

La sua è un’infanzia molto serena che trascorre nella borgata romana della Montagnola – ambiente che considera come una sorta di grande teatro a cielo aperto. I luoghi, le persone che lo vivono saranno una fonte inestimabile di ispirazione per i suoi testi.

La scuola, però, non è il suo forte e decide di abbandonare gli studi per dedicarsi anima e corpo alla musica e alla danza. Renato è arte e incarna pienamente questo termine. A 14 anni, infatti, firma il suo primo contratto. Non avrebbe mai immaginato, un domani, di diventare una icona. Un mito.

Renato Zero ritorna sui social a gran voce. Ultime scottanti indiscrezioni…

Come per molti artisti del suo calibro, il celebre locale…