M5S, Conte dalle parate militari alla manifestazione per la pace- Corriere.it

di

Nel 2018 twittava: Le Forze Armate? Donne e uomini che hanno reso e rendono l’Italia un grande Paese

L’ha invocata pochi giorni fa: una grande manifestazione per la pace. L’ha ribadita anche nelle ultime ore, cercando di coinvolgere anche gli elettori di centrodestra: Giuseppe Conte sta diventando — per usare un termine caro ai Cinque Stelle — «portavoce» delle istanze per arrivare a una intesa tra Russia e Ucraina. “Io auspico una manifestazione senza sigle e senza bandiere, aperta a tutti i cittadini che nutrono forte preoccupazione per il crinale che il conflitto in Ucraina sta prendendo, esponendoci al rischio nucleare. Mentre il tema di un negoziato di pace sembra relegato sullo sfondo”, ha detto in un’intervista al Fatto quotidiano. Sulla necessità di una svolta negoziale per giungere ad una pace nel conflitto ucraino “non crediamo di essere soli in questa battaglia, siamo sicuri che la maggioranza dei cittadini vuole questa svolta. È il momento di far sentire questa voce e di farla contare”, ha ribadito sui social. Ecco allora prendere sempre più corpo l’idea di una piazza per la pace, una piazza che, secondo una delle ipotesi che circolano in queste ore, potrebbe essere organizzata per il 4 novembre, giornata delle forze armate.